Informazioni Generali

No. Cambiare venditore non costa, salvo gli eventuali costi connessi con la sottoscrizione di un nuovo contratto (deposito fruttifero o altra garanzia).

Il cambio di venditore non comporta interruzione della fornitura.

Il bonus elettrico è uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa per l'energia elettrica alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose.

Bonus per disagio economico

Dal 1° gennaio 2021 tutti i bonus sociali per disagio economico, tra cui quello elettrico,  saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano presentare domanda
come stabilito dal decreto legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157.

Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico non cambiano:

  1. appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure
  2. appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure
  3. appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Uno dei componenti  del nucleo familiare ISEE deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva.
Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia - elettrico, gas, idrico - per anno di competenza.

  • Cosa dovranno fare dal 2021 i cittadini per ottenere i bonus per disagio economico

Dal 1° gennaio 2021 gli interessati non dovranno più presentare la domanda per ottenere i bonus per disagio economico presso i Comuni o i CAF.

Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.).

Bonus per disagio fisico

Non verrà invece per il momento erogato automaticamente il bonus per disagio fisico. Pertanto dal 1° gennaio 2021 nulla cambia per le modalità di accesso a tale bonus: i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali per la loro sopravvivenza dovranno continuare a farne richiesta presso i Comuni o i CAF abilitati.

Per maggiori informazioni chiama il numero verde 800.166.654 o clicca qui https://www.arera.it/it/bonussociale.htm

E' uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa per l'energia alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose.

Dal 1° gennaio 2021 tutti i bonus sociali per disagio economico, tra cui il bonus gas, saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano presentare domanda

come stabilito dal decreto legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157.

Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico sono:

  1. appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure
  2. appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure
  3. appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Uno dei componenti  del nucleo familiare ISEE deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva.
Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia - elettrico, gas, idrico - per anno di competenza.

Cosa dovranno fare i cittadini per ottenere i bonus per disagio economico

Dal 1° gennaio 2021 gli interessati non dovranno più presentare la domanda per ottenere i bonus per disagio economico presso i Comuni o i CAF.

Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.).

Per maggiori informazioni chiama il numero verde 800.166.654 o clicca qui https://www.arera.it/it/bonusgas.htm

Con Gelsia è attivo il servizio di comunicazione emissione bolletta via e-mail che ti permette di ricevere la bolletta in formato elettronico e in tempo reale, direttamente nella tua casella di posta elettronica, evitando l’invio cartaceo. Per i clienti che hanno scelto di pagare la loro bolletta con addebito su conto corrente bancario o postale e di ricevere la bolletta via mail è prevista una scontistica.

Il cliente potrà attivare il servizio tramite richiesta scritta da inviare all’indirizzo: Gelsia Srl via Palestro, 33 - 20831 Seregno (MB), via fax al n. 0362-237136, via e-mail all’indirizzo info@gelsia.it, contattando il numero verde gratuito 800.478.538 o presso il Gelsia Point sul territorio.

Per tornare alla modalità “postale” di inoltro della bolletta, è sufficiente inviare richiesta di disdetta agli stessi indirizzi.

E' possibile pagare le proprie bollette attraverso i seguenti metodi:

  • online con carta di credito e bonifico bancario sul sito www.gelsia.it
  • presso istituti di credito e uffici postali con domiciliazione
  • presso gli uffici postali
  • presso la Banca di Desio e della Brianza (con commissione bancaria)
  • presso gli sportelli della Banca Popolare di Sondrio e del Credito Valtellinese (gratuitamente)

E' inoltre possibile pagare le proprie bollette con bonifico bancario. Le coordinate sono:

Banca Popolare di Sondrio - agenzia di Seregno

Intestatario: Gelsia Srl

IBAN: IT35N0569633840000030722X46

Indicare nella causale del bonifico il Codice cliente, eventuale Codice utente, numero fattura.

Potrai pagare comodamente le tue bollette risparmiando molto tempo domiciliandoti presso la tua Banca o presso un Ufficio Postale: il pagamento sarà addebitato sul tuo Conto Corrente bancario o postale.

La domiciliazione è comoda, conveniente dal punto di vista economico, trasparente e sicura:

  • non dovrai più occuparti del pagamento e ricordarti della scadenza;
  • in posta e nella maggior parte degli Istituti Bancari l'operazione sarà effettuata con la valuta del giorno di scadenza;
  •  l'importo di eventuali bollette di conguaglio a tuo favore ti sarà direttamente accreditato sul conto corrente, nel caso l'intestatario del conto sia anche l'intestatario del contratto.
  • riceverai le bollette in anticipo rispetto alla scadenza, con possibilità di verificarne l'importo;
  • non dovrai più uscire di casa con il contante necessario per il pagamento.

E' possibile richiedere, modificare o revocare la domiciliazione bancaria/postale nei seguenti modi:

  • puoi farlo direttamente da casa registrandoti allo sportello online del sito www.gelsia.it
  • puoi chiamare il Call Center al numero 800.478.538
  • puoi venire ad uno dei nostri Gelsia point sul territorio munito di Codice Fiscale del sottoscrittore e codice IBAN.

Effettuando la revoca della domiciliazione si ha il riaddebito del deposito fruttifero, qualora dovuto, che verrà inserito all'interno della prima bolletta utile.

Attraverso il servizio di Pagamento online della bollette, disponibile all'interno dell'area riservata dello Sportello online Mygelsia, è possibile pagare le bollette Gelsia con la carta di credito, tramite il circuito MasterPass o attraverso bonifico, se la tua Banca fa parte del circuito MyBank.
Una volta selezionata la bolletta da pagare, Gelsia ti reindirizzerà sul sito BNL POSITIVITY all’interno del quale sarà possibile procedere con il pagamento. Gelsia non ha visibilità dei dati della carta di pagamento.
I Circuiti di pagamenti accettati sono:

Per ulteriori informazioni in merito al pagamento online delle bollette Gelsia è possibile contattare il numero 0362/2251 o inviare una richiesta via mail a info@gelsia.it o via posta indirizzo Gelsia Srl – Via Palestro, 33 – 20831 Seregno (MB) - Italia.

Occorre stipulare un nuovo contratto in sostituzione di quello precedente, con il nuovo fornitore. Quando viene concluso il nuovo contratto di fornitura con venditore entrante, il cliente finale conferisce a

quest'ultimo una procura a recedere per suo conto e in suo nome dal contratto con il vecchio venditore (uscente). La procura deve essere conferita con le stesse modalità di conclusione del contratto con il nuovo venditore e su supporto durevole, sicuro e idoneo a non essere modificato. Sarà, quindi, il venditore entrante ad inviare per conto del cliente finale la dichiarazione di recesso al venditore uscente.

Da alcuni anni in Italia, come nel resto dei Paesi dell'Unione europea, ogni consumatore può liberamente decidere da quale venditore e a quali condizioni acquistare energia elettrica e gas naturale per le proprie necessità.

Chi esercita questo diritto entra nel mercato libero, dove è il cliente a decidere quale venditore o tipo di contratto scegliere e quando eventualmente cambiarlo, scegliendo l'offerta che ritiene più interessante e conveniente.