Al fine di favorire la diffusione dell’energia rinnovabile, uno degli step fondamentali è rappresentato dalla semplificazione delle attività di chi deve installarne gli impianti. Ecco quindi che le nuove linee guida recentemente approvate dalla Giunta Regionale Lombarda rappresentano un importante passo avanti per chi desidera avvalersi di energia elettrica “pulita”.

Ci riferiamo a un nuovo documento fortemente voluto dall’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, di concerto con l’assessore agli Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni e Risorse energetiche, Massimo Sertori. Le nuove disposizioni sono destinate agli enti competenti quali la Regione Lombardia, la Città Metropolitana di Milano, le Province e i Comuni lombardi sia ai professionisti, alle imprese, agli operatori del settore e ai cittadini.

Di fatto, il nuovo testo rappresenta una revisione delle precedenti linee guida riferite all’installazione degli impianti per la produzione di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili e si propone di aggiornare ed integrare i contenuti già in passato introdotti dalla normativa statale.

Come accennato in apertura, l’obiettivo delle modifiche è semplificare al massimo le procedure di installazione riassumendo tutte le necessarie disposizioni all’interno di un solo documento, così da garantire alla Regione Lombardia una posizione di preminenza nazionale per quanto riguarda il raggiungimento della neutralità carbonica.

Tra le novità più interessanti delle linee guida introdotte nel corso degli ultimi anni a livello statale e regionale figurano: l’installazione di piccoli impianti come il fotovoltaico ed eolico sugli edifici; gli impianti di produzione di biometano che finalmente entrano a far parte del contesto produttivo e l’approvazione e pubblicazione del PEAR (Programma Energetico Ambientale Regionale) già attivo dal 2015.

Particolarmente degni di nota sono gli allegati a seguire:

  • Allegato 1 – Elenco indicativo degli atti procedimenti di Autorizzazione Unica o di Procedura Abilitativa Semplificata
  • Allegato 1.2 – Diagramma flusso procedimenti
  • Allegato 1.3 – Modifiche impiantistiche
  • Allegato 1.4 – Cronologico AU
  • Allegato 1.5 – Cronologia PAS
  • Allegato 2.1 – Quadro sinottico impianti fotovoltaici su edifici
  • Allegato 2.2 – Quadro sinottico impianti fotovoltaici su pertinenze di edifici, pensiline e serre
  • Allegato 2.3 – Quadro sinottico impianti fotovoltaici al suolo
  • Allegato 2.4 – Quadro sinottico impianti a biomasse, bioliquidi, biogas e biometano
  • Allegato 2.5 – Quadro sinottico impianti eolici
  • Allegato 2.6 – Quadro sinottico impianti idroelettrici
  • Allegato 2.7 – Quadro sinottico impianti geotermoelettrici

L’approvazione del nuovo documento di fatto disapplica le precedenti “Linee guida per l’autorizzazione degli impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (FER) mediante recepimento della normativa nazionale in materia”, che erano state approvate dalla DGR n. 3298 del 18 aprile 2012.Tutte sono state infatti sostituite dalle disposizioni più recenti, che è possibile conoscere integralmente visitando la pagina dedicata sul sito web ufficiale della Regione Lombardia.

“Il percorso di aggiornamento ha coinvolto tutti gli attori interessati, anche attraverso il lavoro del tavolo tematico dell’Osservatorio regionale per l’economia circolare e la transizione energetica. Abbiamo infatti davanti a noi la sfida della produzione di energia da fonti rinnovabili e dobbiamo farlo incrementando soprattutto l’efficienza energetica per evitare sprechi e dispersioni. Un fattore che riguarda tutti settori economici”, ha commentato l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo parlando di questo nuovo e fondamentale strumento pratico, messo a punto per favorire una sempre più ampia diffusione degli impianti “green”.